La Repubblica Dominicana vanta più di cinquecento chilometri di spiagge, tutte molto diverse tra loro: da quelle scarsamente frequentate, in cui la vegetazione è rimasta incontaminata, a quelle più affollate e popolari, che non per questo hanno perso il loro fascino agli occhi dei turisti.

Nelle vicinanze della capitale Santo Domingo si trova la spiaggia di Boca Chica, unica nel suo genere e considerata la “più grande piscina naturale dei carabi”. Grazie al suo mare poco profondo è una delle spiagge più belle e frequentate. Racchiusa da una vasta barriera corallina, circondata da una spiaggia bianca e ricca di palme è perfetta per tutti, per gli amanti delle lunghe nuotate, per i bambini e per chi semplicemente vuole trascorrere una giornata di relax.

La spiaggia è ben organizzata e i ristoranti Sporting Club, Bocana, Puerco Rosado , Millionaire (Castellani Beach) offrono alla clientela sdraio e ombrelloni. Alla domenica, quando la gente del posto si unisce ai turisti per trascorrere questo giorno festivo al ritmo di Salsa, Bachata e Merengue, l’atmosfera diventa ancora più allegra e animata del solito.

Per chi preferisce una giornata più solitaria e tranquilla, a circa 10 km di distanza si incontrano le spiagge di Guayacanes e di Juan Dolio.

 

 

A Bayahibe, un piccolo villaggio di pescatori, ci si imbarca per raggiungere la Isla Saona e Catalina; si parte galoppando le onde con motoscafi veloci e si ritorna col catamarano a ritmo di musica, ballando e sorseggiando coca e rhum.Le spiagge bianchissime e il mare ricco di stelle marine e pesci colorati regalano giornate indimenticabili.